Photo by Gianni Ansaldi
Photo by Marianna Cappelli

Francesca Biasetton si specializza in Italia, Belgio, Germania, Inghilterra e seguendo i corsi di ACI Associazione Calligrafica Italiana.

È un’illustratrice con la “malattia” dell’alfabeto, ma anche una calligrafa che ama disegnare. Le piace collaborare con chi mette alla prova la sua fantasia.

Lavora da subito nell’ambito della moda, disegnando immagini per periodici specializzati, cataloghi, riviste, pagine pubblicitarie.

A questa sua produzione viene dedicata una personale, “Cento disegni per la moda”.

Espone a “Favolose – 15 illustratrici italiane per l’infanzia”, mostra di cui realizza il logo, selezionato per l’Annual 2006 di Letter Arts Review.

Calligrafa professionista da oltre vent’anni, dopo avere approfondito gli alfabeti formali, privilegia le forme espressive della calligrafia.

Amplia la sua professionalità con lo studio della lingua e della calligrafia araba.

Realizza opere per la collezione dell’Accademia d’Arte di Berlino (Berlin Sammlung Kalligraphie), e i titoli di testa per il film “La leggenda del pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore.

In teatro è protagonista con “Abbecedario”, spettacolo in cui disegna dal vivo in videoproiezione e per cui illustra l’omonimo volume, Premio Andersen 2003 e Premio Stregagatto 2004.

Invitata a Teheran, lavora con l’artista iraniana Golnaz Fathi.

Tra le sue competenze, creazioni e produzioni ricordiamo: logotipi; payoff; lettering per film, video, libri; decorazioni di muri, mobili, stoffe e ceramica; scrittura sul corpo; scrittura live per eventi; scrittura per presentazioni, sfilate, wedding; workshop e seminari; illustrazioni e immagini di copertina per editoria, pubblicità, brochure.

La sua produzione puramente artistica si distingue per una peculiare ricerca sul segno e l’asemic writing.

Dal 2011 riveste il ruolo di Presidente dell’Associazione Calligrafica Italiana.

 

Francesca Biasetton started working as a fashion illustrator. She studied calligraphy in England, Belgium, Italy, and Germany and joined the Associazione Calligrafica Italiana (Italian Calligraphic Society) in 1991 – the year of its founding. Having studied a number of formal alphabets, she has since dedicated herself to the more expressive forms of calligraphy, cursive scripts in particular.Her works are part of the collection of the Berlin Academy of Art (Berlin Sammlung Kalligraphie).
She wrote the titles for the film La leggenda del pianista sull’oceano (The Legend of 1900) directed by Giuseppe Tornatore.

Her theatre debut has been with Abbecedario, where her images, created live, accompany a series of stories on the alphabet. She also illustrated the eponymous book, winner of the 2003 Andersen Prize for the best art book and the 2004 Stregagatto Prize for the best published work.

Invited to Teheran, she worked with the Iranian artist Golnaz Fathi.

Among her areas of expertise: logotype; payoff; lettering for movies, video and books; decoration of walls, furniture, fabrics and ceramic; writing on body; live writing for events, fashion shows, weddings; workshops and seminars; illustrations for book-covers, publishing, advertising, brochure.

Her artisitic production is characterized by a peculiar research on sign and the asemic writing.

Since 2011 she is the president of Associazione Calligrafica Italiana (Italian Calligraphic Society).